In questo incontro sono emerse le problematicità di quest’area, ma anche questioni di carattere più generale inerenti alle tre missioni dell’Università. Il tema dell’innovazione della didattica e della concreta valorizzazione delle buone pratiche sul tema della didattica sono state da me affrontate in modo, spero, incisivo: è necessario mettere a punto strumenti che ci consentano di premiare con incentivi chi opera virtuosamente nel campo dell’insegnamento.

Affrontati anche i temi delle infrastrutture (aule e laboratori): ho cercato di far comprendere la necessità di un’azione a due livelli: uno d’interventi meno dispendiosi che produca effetti a breve termine con esiti pressoché immediati (dotazione di presidi tecnologici degni di un’Università moderna nel plesso didattico di Santa Marta, laboratori didattici e di ricerca che possano entrare in funzione celermente), e l’altro di più ampio respiro coinvolgente il territorio ma necessitante di sinergie tali da captare fondi su vasta scala e produrre progetti la cui realizzazione è ovviamente più proiettata nel futuro.